logo 2 top


Gli infusi e le loro proprietà

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 Voti)

Sono così chiamati per il metodo attraverso cui l’acqua bollente viene versata sulla preparazione; è utilizzato per fiori, foglie e parti erbacee e quando il principio da estrarre è poco stabile oppure ha tendenza ad alterarsi sotto l’azione del calore. Questa tecnica consiste nel versare l’acqua bollente sulla preparazione. Poi si lascia riposare per un periodo che va dai 5 ai 15 minuti: passato questo tempo, si filtra e si beve caldo a temperatura. Per il tè, invece, non bisogna mai utilizzare l’acqua bollente (100°), in quanto l’alta temperatura “cuoce” le foglie e distrugge gli aromi e i componenti del tè. Normalmente si porta dell’acqua a temperatura di ebollizione, quindi si fa raffreddare per circa 30-60 secondi, facendole raggiungere la temperatura ottimale adatta al tipo di tè.

  • Camomilla: Oltre ad essere utile per contrastare l’insonnia, è indicata in caso di disturbi digestivi lievi, indigestione, coliche, gastrite. Serve anche a ridurre i disturbi respiratori come la tosse e il catarro.
  • Tiglio: Le sue proprietà sedative lo rendono utile come rilassante per il sistema nervoso. Oltre ad aiutare a riposare bene, può essere utile in caso di problemi circolatori, coliche e dolori mestruali.
  • Menta: Ha proprietà antisettiche, antispasmodiche e digestive. Garantisce un alito fresco ed è ottima contro la tosse e il catarro.
  • Rosmarino: Ha proprietà curative per quanto riguarda il sistema nervoso, migliora la memoria e la circolazione del sangue.
  • Anice verde: L’anice verde ha un’azione espettorante, è ottima come tonico gastrointestinale, regola il ciclo mestruale e favorisce la digestione.
  • Tè nero: E’ quello fermentato ed è la varietà più consumata in Occidente. Svolge un’azione energetica, previene la sensazione di freddo, rimuove il senso di stanchezza e svolge un’azione di rafforzamento delle ossa.
  • Tè verde: E’ il tè non ossidato prevalentemente consumato in varie regioni asiatiche e che di recente ha trovato la sua diffusione anche in Occidente. Dall’azione dissetante, depurativa e benefica per l’igiene orale, allevia il senso di stanchezza.
  • Tè rosso: E’ conosciuto soprattutto per le sue proprietà brucia-grassi. Il processo di maturazione richiede diversi anni. Bere tre tazze di tè rosso al giorno permette di eliminare il grasso in eccesso, a ridurre i livelli di colesterolo.
  • Tè bianco: E’ parzialmente ossidato ed è una varietà che si ottiene dalle gemme o dalle prime foglie della Camelia sinensis che, prima di essere leggermente lavorate, vengono lasciate essiccare alla luce naturale del sole. Il nome “tè bianco” deriva dalla sottile peluria bianco-argentata che ricopre le gemme ancorachiuse, ma la bevanda è di un color giallo chiaro. Esercita un’azione depurativa, di rimozione di senso di calore e svolge un’azione benefica per il fegato e per la vista.
Letto 344 volte
Altri alrticoli in questa categoria: « La Rosa e le sue proprietà Olio di mandorla »

Lascia un commento


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok