logo 2 top


La cosmetica

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 Voti)

Nel greco antico era definita Kosm tikos “che ha il potere di sistemare” o “abile nel decorare”. La sua storia procede parallela a quella dell’umanità e già 30.000 anni fa l’uomo primitivo usava colori per decorare caverne ed il proprio corpo. Questa pratica aveva come scopo la protezione, sia per mimetizzarsi, sia per generare timore nel nemico. Anche Indiani d’America usavano decorarsi il corpo, Cinesi e Siamesi, utilizzavano con abbondanza cosmetici ed oli aromatici anche nelle pratiche religiose. Presso gli Egizi era dato grande spazio alla cura della persona: le donne dipingevano la linea dell’occhio, palpebre, ciglia e sopracciglia. Sia uomini che donne radevano le sopracciglia, per poi ridisegnarle sopra la linea naturale. Si dedicavano alla cosmetica anche Sumeri, Ebrei, Assiri e Babilonesi. Questi ultimi due popoli si applicavano in modo particolare alla produzione di profumi, di cui facevano ampio uso. Anche Greci e Romani erano più interessati alle fragranze che alla cosmetica di viso e corpo.


I prodotti cosmetici sono sostanze o miscele da applicare sulla superficie del corpo, quindi pelle, capelli, unghie, labbra e denti. Per il corpo vengono utilizzati creme ed emulsioni, lozioni o gel. Sul viso si applicano maschere di bellezza, fondotinta, ciprie, prodotti per il trucco e struccanti e quelli per le labbra. Il fondotinta valorizza il viso, creando l’effetto di “seconda pelle”, grazie ai pigmenti colorati che conferiscono all’incarnato un colorito luminoso. E’ la base su cui stendere il trucco e cancellando difetti ed imperfezioni, neutralizza eventuali differenze di colore della pelle. Viene considerato di aiuto nella difesa dai raggi ultravioletti: contiene filtri che proteggono dalle radiazioni del sole. Può essere fluido, cremoso, compatto ed in polvere minerale ed è arricchito con oli, sostanze idratanti e talchi leggeri. La cipria consente di fissare il fondotinta ed evitare l’effetto “lucido”. In commercio viene proposta in polvere e compatta. Quella in polvere è lievemente colorata, finissima ed impalpabile, viene usata dai truccatori, mentre la compatta è colorata ed adatta a ritocchi veloci. L’ombretto rende lo sguardo più intenso e luminoso, creando giochi di luce attraverso il colore. In polvere, si applica facilmente e scegliendo tra opachi, perlati e satinati, risulterà possibile combinarli in vari modi. L’eye-liner, da non confondersi con la matita per occhi, consiste in un colore liquido da applicare lungo il bordo cigliare della palpebra, mentre la matita la cui durezza o morbidezza determinerà minore o maggiore marcatura, è sempre a pasta solida. Il kajal, da sempre usato da uomini e donne in India, è uno stick con punta conica, utilizzata per colorare la parte interna della congiuntiva, mentre il kohl, simile al kajal anche per forma e modalità di applicazione, è più resistente del kajal, ma risulta meno marcato. Il mascara è un cosmetico specifico per gli occhi, in particolare per le ciglia e si presenta cremoso in tubetto, da utilizzare con il suo spazzolino che aiuta a truccare le ciglia dalla base. Il correttore serve da base per coprire occhiaie, imperfezioni, macchie della pelle o piccole cicatrici. Di consistenza compatta e poco cremosa, si fissa con facilità e non scioglie. Si usa prima del fondotinta sulle parti che presentano difetti o alterazioni che si desidera coprire. La matita per le labbra è un importante accessorio per definire il contorno e può essere applicata come base per il rossetto dello stesso colore, ma si può usare anche come unico prodotto ottenendo un effetto opaco e dilunga durata. Il rossetto consente di modificare il colore o la forma e la grandezza delle labbra. In commercio esistono il lipstick, più conosciuto ed utilizzato, il lucidalabbra, in forma fluida da applicare con un pennellino ed il rossetto opaco o “mat”, che ha la caratteristica di far apparire più piccole le labbra troppo grandi o carnose. Per ogni tipo di pelle, ci sono anche prodotti adatti a rimuovere il trucco definiti struccanti, che aiutano a pulire la pelle dai cosmetici. A seconda delle proprie esigenze o abitudini, sono disponibili latte detergente, acqua micellare, struccante bifasico, salviette struccanti, olio struccante e panno in microfibra.

Letto 599 volte
Altri alrticoli in questa categoria: « L'Arte Orafa Soffrire di acne »

Lascia un commento


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok