logo 2 top


La Pasqua cattolica

Scritto da
Valuta questo articolo
(0 Voti)

La Pasqua cattolica è la prima, fondamentale festa dell’anno liturgico. In essa la Chiesa celebra la Resurrezione di Cristo, fondamento della fede cristiana. Per il Cristo è il passaggio, attraverso la sofferenza e la morte, alla gloria di Dio, mentre per i cristiani la Pasqua conduce dal peccato alla vita nuova mediante il battesimo. Cristo sigilla con il suo sangue la nuova ed eterna alleanza e la Chiesa non lo ricorda come un avvenimento passato, ma lo rende presente con i sacramenti dell’iniziazione cristiana, la Riconciliazione e l’Eucarestia.

E’ la Quaresima (quaranta giorni dal mercoledì delle Ceneri) che prepara alle celebrazioni pasquali, culminanti nel triduo del giovedì, venerdì e sabato Santo, nella veglia pasquale e nel giorno di Pasqua. La sua festa si prolunga per 50 giorni (sette settimane), concludendosi con la Pentecoste.

Fu il Concilio di Nicea del 325 d.C. a decretare che la Pasqua cadesse nella prima domenica successiva alla prima luna piena dopo l’equinozio di primavera. A motivo dell’irregolarità del moto lunare, il calcolo matematico della data non risulta facile, per cui si deve far ricorso ad alcuni elementi riportati sotto forma di tabelle come ad esempio la lettera domenicale, il ciclo solare o il numero aureo.

Molte sono le usanze fiorite attorno alla festività della Pasqua, tra cui spicca la tradizione di mangiare l’agnello: si rifà al pranzo pasquale degli Ebrei, ma si riveste di nuovi significati, nei quali l’agnello è la figura di Cristo, vittima innocente e immacolata, sacrificato per molti.

Le uova benedette ricordano che nei tempi passati erano proibite in tempo di Quaresima, per poi ricomparire sulla tavola di Pasqua con salame, agnello e capretto, a significare la fine del tempo di penitenza. Simbolo della vita, sin dall’antichità era tradizione scambiarseli con l’arrivo della primavera, spesso decorati a mano.

La colomba pasquale è invece un caso di “contaminazione”: essa è infatti simbolo dello Spirito Santo e dovrebbe essere proposta a Pentecoste (che celebra la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli nel Cenacolo). Dolce pasquale tipico, fu inventato in Lombardia e, anche se differente, è caratteristico quanto il “palummeddi” siciliano.

Tra le tradizioni legate alla Pasqua, spicca lo “scoppio del carro” che si tiene la sera del sabato sera a Firenze, in cui compaiono i due simboli della colomba e del fuoco: durante i riti della Resurrezione, la colomba viene dirottata verso il carro con un piccolo razzo e lo incendia. Il lunedì di Pasqua, invece, la devozione popolare in special modo nel Sud Italia, si manifesta in pellegrinaggi verso chiese o santuari.

Letto 192 volte
Altri alrticoli in questa categoria: « Storia della porcellana La festa della liberazione »

Lascia un commento


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok